Lampada Franco Albini

Per Sirrah

Codice:  MODILL0001236

- 50%
640,00
320,00
Spedizione: da 140,00€ a 200,00 €

Calcola spedizione in base al CAP

Solo per l'Italia
invia

Lampada Franco Albini

Per Sirrah

Codice:  MODILL0001236

- 50%
640,00
320,00
Spedizione: da 140,00€ a 200,00 €

Calcola spedizione in base al CAP

Solo per l'Italia
invia

Dettagli Prodotto

Per Sirrah

Designer:  Franco Albini

Produzione:  Sirrah

Modello:  AM/AS

Periodo:  1960 - 1969

Paese produzione:  Imola, Italia

Materiale:  Vetro Opalino

Descrizione:
Lampada Franco Albini per Sirrah. Lampada a soffitto della serie AM/AS con possibilità di montare i vetri diffusori anche nella parte inferiore; metallo cromato, vetro opalino.

Condizione prodotto:
Prodotto in buone condizioni, presenta piccoli segni di usura.

Dimensioni (cm):
Altezza: 102
Diametro: 78

Informazioni aggiuntive

Franco Albini:
Franco Albini (Robbiate, 17 ottobre 1905 - Milano, 1 novembre 1977) è stato un architetto e designer italiano. Albini fu uno dei più importanti e rigorosi architetti italiani del XX secolo aderente al Razionalismo italiano e come tale è riconosciuto internazionalmente attraverso un'ampia pubblicistica delle sue opere. Figlio di un ingegnere, si laureò in architettura nel 1929 al Politecnico di Milano. Nel 1931 iniziò un propria attività professionale con studio assieme agli architetti Giancarlo Palanti e Renato Camus. Nel 1936 ebbe il primo incarico di rilievo progettando il quartiere Fabio Filzi a Milano. Alla fine degli anni '30 prese parte ad alcuni importanti gruppi progettuali quali il piano urbanistico Milano Verde (assieme ad Ignazio Gardella, Giuseppe Pagano, Giovanni Romano e altri), e ad alcuni importanti concorsi per l'EUR. Nei primi anni '50 ebbe i primi incarichi che ottennero ampio riscontro di critica. Albini fu membro dei CIAM, dell'INU, dell'Accademia di San Luca, dell'American Institute of Architects (AIA), dell'Istituto scientifico del C.N.R. per la sezione di museografia (1970). Numerosi furono i premi ed i riconoscimenti, tra essi si citano: i tre Compasso d'oro (1955, 1958 e 1964), il premio Olivetti per l'Architettura (1957), il premio "Royal Designer for Industry" dalla Royal Society di Londra (1971). Albini incarna l'ideale di un architetto completamente immerso nella contemporaneità ma allo stesso tempo non specializzato, capace di occuparsi di diverse scale di intervento, dal cucchiaio alla città. La sua architettura mirò sempre alla coerenza, piuttosto che alla moda del momento; per questo tra la produzione di prima e dopo la guerra non si legge una vera soluzione di continuità e l'architetto rimase fedele a quelle scelte compiute in gioventù.

Sirrah:
Sirrah nasce ad Imola nel 1968 prendendo il nome da una stella della costellazione di Andromeda. Esordisce nel 1968 alla Triennale presentando una serie di lampade disegnate dallo studio Albini-Helg-Piva. Da questa data inizia una produzione industriale mantenendo tuttavia inalterate le caratteristiche artigianali dei prodotti: raffinatezza, estrema cura dei particolari. Nel 1973 la collaborazione con Takahama introduce l'utilizzazione di nuovi materiali: il designer giapponese comincia ad impiegare un tessuto termoresistente, elastico e lavabile con cui realizza diverse lampade. Sempre negli anni Settanta si avvia la collaborazione con Dino Gavina: a questo periodo risalgono le creazioni "La Lune sous le chapeau" e "Garbo". Negli anni Ottanta Emilio Ambasz disegna il sistema Soffio e la produzione si caratterizza per la scelta di materiali pregiati. Negli anni Novanta, dopo l'acquisizione della Sirrah da parte della iGuzzini illuminazione (1994) l'attenzione si sposta decisamente verso una produzione di apparecchi di illuminazione per settori specifici di mercato. Da giugno 2004 Sirrah è stata incorporata, mediante una fusione, alla iGuzzini illuminazione.

Disponibilità prodotto

Il prodotto è visibile presso Cambiago

Disponibilità immediata
Pronto per la consegna in 2 giorni lavorativi dalla conferma dell'ordine del prodotto.
Consegna tra i 7 e i 15 giorni in tutta Italia. Per le isole e le zone difficilmente raggiungibili i tempi di consegna possono variare.

Proposte alternative

Potrebbe interessarti anche

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Ulteriori informazioni. OK