Tavolino Angelo Mangiarotti

Codice:  MODTAV0001372

non disponibile

Tavolino Angelo Mangiarotti

Codice:  MODTAV0001372

non disponibile
Dettagli Prodotto

Designer:  Angelo Mangiarotti

Produzione:  Tisettanta

Periodo:  1970 - 1979

Paese produzione:  Mariano Comense, Lombardia, Italia

Materiale:  Impiallacciatura di Noce , Marmo

Descrizione:
Tavolino bar da centro, montato su ruote, legno impiallacciato noce, piano in marmo.

Condizione prodotto:
Prodotto in buone condizioni, presenta piccoli segni di usura.

Dimensioni (cm):
Altezza: 95
Larghezza: 95,5
Profondità: 37

Informazioni aggiuntive

Angelo Mangiarotti:
Angelo Mangiarotti (Milano, 26 febbraio 1921 - Milano, 30 giugno 2012)è stato un architetto, designer e urbanista italiano. Si tratta di una delle figure più importanti nel campo dell'architettura e dell'urbanistica, soprattutto italiana e statunitense (ma anche giapponese ed europea), nonché internazionalmente riconosciuto come uno dei designer più influenti del XX Secolo e tra le figure più rilevanti del disegno industriale italiano. Nella sua città natale, Milano, Mangiarotti frequenta e consegue la laurea in Architettura al Politecnico nel 1948, nello stesso anno collabora per l'allestimento della VIII Triennale di Milano, collaborazione che rinnova anche nel 1951 in occasione della IX. Dopo una breve ma intensa esperienza negli Stati Uniti (nel 1953 e 1954), ritorna alla città natale per aprire un proprio studio di progettazione nel 1955 insieme al collega Bruno Morassuti per realizzazione di prodotti di disegno industriale e riqualifica, restauro e realizzazione di edifici abitativi e pubblici; la collaborazione dura poco, e termina nel 1960. Nel 1957 partecipa alla realizzazione del quartiere Feltre di Milano. Due anni più tardi realizza la prima versiona di uno dei suoi oggetti di disegno industriale più famosi: la sedia "59". Nel 1961 orienta la sua professione in un nuovo settore: l'automobile. Nel 1976 svolge alcune attività didattiche all'università di Adelaide in Australia, per poi tornare in Italia: nel 1982 è professore a contratto presso la Facoltà di architettura di Palermo, nel 1983 insegna alla Facoltà di Architettura di Firenze. Ritorna alla sua prima università: il Politecnico di Milano, dove si è laureato, nel 1997, questa volta da docente tenendo un corso in disegno industriale. Il Politecnico nel 2002 gli conferirà la laurea ad honorem in disegno industriale. Pubblica un libro nel 1987 "In nome dell'architettura" -

Proposte alternative

Potrebbe interessarti anche

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Ulteriori informazioni. OK