Paesaggio attribuibile a Vincenzo Martinelli

Paesaggio con arco e figure

Codice:  ARTPIT0001531

non disponibile

Paesaggio attribuibile a Vincenzo Martinelli

Paesaggio con arco e figure

Codice:  ARTPIT0001531

non disponibile
Dettagli Prodotto

Paesaggio con arco e figure

Artista:  Vincenzo Martinelli (1737-1807)

Titolo opera:  Paesaggio con arco e figure

Epoca:  XVIII Secolo - 1700

Soggetto:  Paesaggio con Architettura

Tecnica artistica:  Pittura

Specifica tecnica:  Tempera

Descrizione:
Tempera su tela. Il paesaggio, che riproduce uno scorcio di case popolari che attraverso un ampio arco si apre sulla campagna ed è abitato da figure popolane, riconduce per stile e caratteristiche pittoriche a Vincenzo Martinelli, uno dei pittori di paesaggio più noti e attivi a Bologna tra Sette e Ottocento. La sua produzione di opere su tela fu vastissima e volta a ornare le residenze delle famiglie più illustri della città. Dipinse a fresco, a tempera e a olio, su muro e su tela per committenti bolognesi e per collezionisti lombardi, di Roma, Venezia, Parigi, Londra e Pietroburgo. A lui si deve la realizzazione di suggestive «stanze paese» o «boscarecce»: camere dipinte interamente con motivi vegetali. Fu anche apprezzato scenografo per i teatri e le cerimonie pubbliche. Nei musei bolognesi si conserva un ampio repertorio dei suoi quadri di medio, piccolo e grande formato. Significativo il suo apporto all'interno dell'Accademia Clementina (poi delle Belle Arti), in cui svolse i più importanti incarichi dal 1767 al 1803 e che gli consentirono di formare un gran numero di allievi, lasciando un segno indelebile alla scuola paesaggistica locale. Il dipinto è presentato in cornice in stile. Presente piccola riparazione in basso (toppa al retro).

Condizione prodotto:
Prodotto in discrete condizioni che mostra alcuni segni di usura.

Dimensioni cornice (cm):
Altezza: 92
Larghezza: 70
Profondità: 4

Dimensioni opera (cm):
Altezza: 76
Larghezza: 55

Informazioni aggiuntive

Pittura:
La pittura è l'arte che consiste nell'applicare dei pigmenti a un supporto come la carta, la tela, la seta, la ceramica, il legno, il vetro o un muro. Essendo i pigmenti essenzialmente solidi, è necessario utilizzare un legante, che li porti a uno stadio liquido, più fluido o più denso, e un collante, che permetta l'adesione duratura al supporto. Chi dipinge è detto pittore o pittrice. Il risultato è un'immagine che, a seconda delle intenzioni dell'autore, esprime la sua percezione del mondo o una libera associazione di forme o un qualsiasi altro significato, a seconda della sua creatività, del suo gusto estetico e di quello della società di cui fa parte.

Proposte alternative

Potrebbe interessarti anche

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Ulteriori informazioni. OK