Libreria Franco Albini

Codice:  MODLIB0000283

non disponibile

Libreria Franco Albini

Codice:  MODLIB0000283

non disponibile
Dettagli Prodotto

Designer:  Franco Albini

Produzione:  Poggi

Modello:  LB7

Periodo:  1960 - 1969

Descrizione:
Libreria a soffitto modulare con ripiani e contenitori a posizione regolabile, montanti in massello di teak, ripiano e contenitori in legno impiallacciato teak.

Condizione prodotto:
Prodotto in buone condizioni, presenta piccoli segni di usura.

Dimensioni (cm):
Altezza: 302
Larghezza: 345
Profondità: 35

Dimensioni massime (cm):
Altezza: 307,5

Informazioni aggiuntive

Franco Albini:
Franco Albini (Robbiate, 17 ottobre 1905 - Milano, 1 novembre 1977) è stato un architetto e designer italiano. Albini fu uno dei più importanti e rigorosi architetti italiani del XX secolo aderente al Razionalismo italiano e come tale è riconosciuto internazionalmente attraverso un'ampia pubblicistica delle sue opere. Figlio di un ingegnere, si laureò in architettura nel 1929 al Politecnico di Milano. Nel 1931 iniziò un propria attività professionale con studio assieme agli architetti Giancarlo Palanti e Renato Camus. Nel 1936 ebbe il primo incarico di rilievo progettando il quartiere Fabio Filzi a Milano. Alla fine degli anni '30 prese parte ad alcuni importanti gruppi progettuali quali il piano urbanistico Milano Verde (assieme ad Ignazio Gardella, Giuseppe Pagano, Giovanni Romano e altri), e ad alcuni importanti concorsi per l'EUR. Nei primi anni '50 ebbe i primi incarichi che ottennero ampio riscontro di critica. Albini fu membro dei CIAM, dell'INU, dell'Accademia di San Luca, dell'American Institute of Architects (AIA), dell'Istituto scientifico del C.N.R. per la sezione di museografia (1970). Numerosi furono i premi ed i riconoscimenti, tra essi si citano: i tre Compasso d'oro (1955, 1958 e 1964), il premio Olivetti per l'Architettura (1957), il premio "Royal Designer for Industry" dalla Royal Society di Londra (1971). Albini incarna l'ideale di un architetto completamente immerso nella contemporaneità ma allo stesso tempo non specializzato, capace di occuparsi di diverse scale di intervento, dal cucchiaio alla città. La sua architettura mirò sempre alla coerenza, piuttosto che alla moda del momento; per questo tra la produzione di prima e dopo la guerra non si legge una vera soluzione di continuità e l'architetto rimase fedele a quelle scelte compiute in gioventù.

Poggi:
Nata nel 1958, POGGI Trasmissioni Meccaniche S.p.A. è dal 1968 è specializzata nella produzione di pulegge, rinvii angolari ed altri organi di trasmissione. Continui investimenti in ricerca e sviluppo, uniti ad un costante aggiornamento delle macchine utensili per la massima efficienza: così POGGI trasmissioni meccaniche S.p.A. mantiene i più elevati standard qualitativi del settore e garantisce l'ottimizzazione dei processi produttivi.

Proposte alternative

Potrebbe interessarti anche

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Ulteriori informazioni. OK