Scultura di Ercole

Francia Primo Quarto XIX Secolo

Codice :  OGANBR0146119

non disponibile
Scultura di Ercole

Francia Primo Quarto XIX Secolo

Codice :  OGANBR0146119

non disponibile

Scultura di Ercole - Francia Primo Quarto XIX Secolo

Caratteristiche

Francia Primo Quarto XIX Secolo

Stile:  Impero (1804-1815)

Epoca:  XIX Secolo - dal 1801 al 1900

Origine:  Francia

Essenza principale:  Noce

Materiale:  Bronzo Brunito , Bronzo Dorato

Descrizione

Scultura di Ercole stante, con indosso la pelle del leone Nemeo; in bronzo dorato, la clava amovibile che regge con la mano destra è in bronzo brunito, mentre nella mano opposta trattiene i tre pomi d'oro del giardino delle Esperidi; lo stesso braccio è appoggiato su una colonna in noce così come il basamento. Si tratta di un bronzo utilizzato anche come parte di un orologio degli inizi del XIX secolo, noto in più versioni con piccole varianti ed è chiaramente ispirata all'Ercole Farnese, in particolare nell'atteggiamento pensoso e nella postura delle gambe: la scultura era infatti nota in Francia grazie ai numerosi calchi realizzati su committenza reale o per le Accademie.

Condizione prodotto:
Prodotto che a causa dell'età e dell'usura richiede interventi di restauro e ripresa della lucidatura.

Dimensioni (cm):
Altezza: 40
Larghezza: 24,5
Profondità: 15

Con certificato di autenticità

Certificato rilasciato da:  Enrico Sala

Informazioni aggiuntive

Stile: Impero (1804-1815)

Stile decorativo dei mobili che si afferma sotto l'Impero di Napoleone Bonaparte, cioè tra il 1799, anno dell'elezione a console, e il 1815, anno della sua sconfitta definitiva. Possiede moltissimi elementi di continuità con il precedente stile Direttorio, nel più generale clima Neoclassico, che ricavava dallo studio dell'antichità classica le forme e i modelli a cui ispirarsi nella creazione dei mobili. Il tratto peculiare di questo stile è una maggiore imponenza e aulicità degli arredi, che dovevano trasmettere la grandiosità della nazione francese al mondo, da questo anche deriva il nome stile Impero. I mobili sono caratterizzati da linee dritte, maestose e massicce, adornate da motivi cari a Napoleone come api, aquile, grandi N circondate d'alloro, e, dopo la campagna d'Egitto, moltissimi elementi ripresi dall'arte egizia. Predilige le decorazioni in bronzo piatto, sovente dorato, ai raffinati intagli degli anni precedenti. L'essenza tipica dei mobili Impero è il mogano.
Scopri di più con i nostri approfondimenti:
Classic Monday: Come la società influenza il gusto nell'arredo
Classic Monday: Impero, uno stile di arredo con fini politici
Classic Monday: in ul letto Impero le radici della cultura
Classic Monday: il fascino senza tempo di una toilette Impero

Epoca: XIX Secolo - dal 1801 al 1900

Essenza principale: Noce

Il legno di noce proviene dalla pianta il cui nome botanico è juglans regia, originaria probabilmente dell'Oriente ma molto comune in Europa. Di colore marrone chiaro o scuro, è un legno duro dalla bella venatura, molto usato nei mobili antichi. Fu l'essenza principale in Italia per tutto il Rinascimento e in seguito ebbe buona diffusione in Europa, specialmente in Inghilterra, fino all'avvento del mogano. Venne impiegato per mobili in massello e talvolta intagli e intarsi, l'unico suo grande limite è che soffre molto il tarlo. In Francia si utilizzò largamente più che altro in provincia. Nella seconda metà del '700 il suo impiego diminuì sensibilmente perché gli si preferirono il mogano e altri legni esotici.

Materiale:

Bronzo Brunito

Bronzo Dorato

Proposte alternative
Potrebbe interessarti anche