Tavolo San Girolamo

Codice:  MODTAV0001824

non disponibile

Tavolo San Girolamo

Codice:  MODTAV0001824

non disponibile
Dettagli Prodotto

Designer:  Achille Castiglioni , Michele De lucchi

Produzione:  Frau

Descrizione:
Tavolo con base in ghisa, piano in legno laccato.

Condizione prodotto:
Prodotto in condizioni molto buone che può mostrare lievi tracce di usura; può aver subito interventi di restauro effettuati da un esperto.

Dimensioni (cm):
Altezza: 74
Larghezza: 240,5
Profondità: 120,5

Informazioni aggiuntive

Achille Castiglioni:
Achille Castiglioni (Milano, 16 febbraio 1918 - Milano, 2 dicembre 2002) è stato un architetto e designer italiano. Figlio dello scultore Giannino si è laureato al Politecnico di Milano nel 1944; dopo la laurea lavorò nello studio dei fratelli maggiori Livio (1911 - 1979) e Pier Giacomo (1913 - 1968) in piazza Castello a Milano, dedicandosi a progetti di urbanistica, architettura, mostre, esposizioni, e product design. Nel 1956 è tra i fondatori dell'ADI, l'associazione italiana del Disegno Industriale. Negli anni 1952-1953 si occupa della ricostruzione postbellica del Palazzo della Permanente di Milano. Tra il 1955 e il 1979 vince sette premi Compasso d'oro, l'ultimo, nel 1979 appunto, lo vince per la lampada Parentesi progettata insieme a Pio Manzù. Alla Triennale vince numerosi premi: nel 1947 una Medaglia di bronzo, nel 1951 e nel 1954 un Gran Premio, nel 1957 una Medaglia d'argento ed una Medaglia d'oro, nel 1960 una Medaglia d'oro e nel 1963 un'altra Medaglia d'argento. Dal 1971 presiede il corso di "Progettazione Artistica per l'industria" presso la facoltà di Architettura del Politecnico di Torino. Achille Castiglioni in coppia con il fratello Pier Giacomo ha progettato oggetti di produzione seriale per aziende come: Kartell, Zanotta, Flos, Bernini, Siemens, Knoll, Poggi, Lancia, Ideal Standard, Arflex, Alessi.

Frau:
1912: Renzo Frau deposita il marchio presso la Camera di Commercio di Torino. 1919: Poltrona Frau "128". Oggi in catalogo con il nome 1919. 1926: Poltrona Frau nominata fornitrice della "Real Casa". 1926: Manifesto del Padreterno disegnato da Golia (Eugenio Colmo). 1929: Poltrona Frau "118". Oggi in catalogo con il nome Fumoir. 1930: Poltrona Frau "904". Oggi in catalogo con il nome Vanity Fair. 1934: Poltrona "Lyra". Come la poltrona del 1916, ma con schienale tondeggiante di stile decò. 1939: Poltrona Frau "900A". Oggi in catalogo con il nome Tabarin. 1945-60: Frau New Line, continua il successo della serie 900 e vengono introdotte forme. 1962: Poltrona Frau è acquisita dalla Nazareno Gabrielli e gestita da Franco Moschini, attuale Presidente. 1965: Dezza disegnata da Giò Ponti, vince il primo premio al Tecnhotel di Genova. 1968: Lullaby il letto rotondo di Luigi Massoni: qualità Frau, ricerca e trasgressione. 1970: Smoking disegnata da Sergio Mazza e Giuliana Gramigna. 1976: Petronio, disegnato da Tito Agnoli, autore per Poltrona Frau di Poppy, Prelude, I Rondò e Aurora. 1982: Ouverture, disegnato da Pierluigi Cerri. 1983: Interlude, disegnata da Marco Zanuso. 1984: Antropovarius disegnata da Ferdinand A. Porsche: design, ergonomia e fibra di carbonio. 1984: Poltrona Frau realizza gli interni in pelle della Thema 8:32 con motore Ferrari. Nasce Frau Car. 1984: Sala Frau a Spoleto. Poltrona Frau arreda il primo teatro e inizia l'attività Contract. 1987: I Madrigali 4 di Fabio Lenci e Giovanna Talocci è il letto a baldacchino va all'expo mondiale di Brisbane. 1989: Intervista, disegnata da Lella e Massimo Vignelli per gli studi del TG2 RAI (Radio Televisione Italiana) 1990: L'intera Frau a Franco Moschini: con un'operazione di Leverage by out, liquida i soci. 1992: Hydra, disegnata da Luca Scacchetti 1996: Monsieur Pol, disegnata da Avant Travaux arreda il Parlamento Europeo di Strasburgo. 1996: West Coast, disegnata da Richard Meier & Partners per il Getty Museum di Los Angeles. 1997: Lola, di Pierluigi Cerri è selezionata al compasso d'oro ADI. 1997: Nuwelle, disegnata da Ferdinand A. Porsche. 1998: Artù, disegnato da Michele De Lucchi. 1998: Wing, un tavolo e una sedia completamente realizzati in fibra di carbonio. 1998: Touch, disegnata da Jean Nouvel. 1998: Interni Ferrari. Dopo Lancia, Bmw, Nissan e Mercedes, viene sellata la prima Ferrari di serie. 1999: Titano, di Pierluigi Cerri. Il tavolo in titanio Vince il Compasso d'Oro ADI. 2001: Pierluigi Cerri disegna Quadra, un sistema di sedute componibili destinato a diventare un bestseller. 2001: Poltrona Frau acquisisce la Gebrueder Thonet Vienna. 2002: Poltrona Frau arreda a Roma il "Parco della Musica" di Renzo Piano BW. 2002: Dopo Alitalia e allestimenti VIP di Jet ed elicotteri privati nascono le poltrone della Top Class di JAL. 2003: Nuovo piano industriale di sviluppo strategico. Il fondo Charme di Luca di Montezemolo, entra al 30%. 2003: Frank O. Ghery disegna per Poltrona Frau la poltrona del Walt Disney Concert Hall di Los Angeles. 2004: Poltrona Frau acquisisce Cappellini, l'azienda che rappresenta l'avanguardia del design. 2005: Poltrona Frau acquisisce Cassina S.p.A.: torna italiana l'azienda che è simbolo del design internazionale. 2005: Milano, Roma e Napoli i primi 3 flagship store di Poltrona Frau, firmati da Jean-Marie Massaud. 2005: Con Cassina entrano nel Gruppo Poltrona Frau anche Alias e Nemo. 2006: Poltrona Frau S.p.A., con tutte le aziende del Gruppo, viene quotata nel segmento Star di Borsa Italiana. 2006: Aprile, nasce un nuovo modello di successo: Kennedee disegnato da Jean-Marie Massaud 2006: Poltrona Frau presenta al Salone del Mobile Oceano, il baule armadio disegnato da Andrée Putman. 2007: Jockey e Alone si aggiudicano il premio "Good Design" 2007. 2007: Poltrona Frau vince il premio Targa d'Oro 2007 per la campagna pubblicitaria Ritratti di Armando Testa. 2007: Inaugurato a Roma il Palazzo delle Esposizioni arredato con i prodotti delle aziende del gruppo Poltrona Frau. 2008: Viene inaugurato ad Abu Dhabi Poltrona Frau Group Design Centre, dove sono esposti tutti i marchi del gruppo 2008: Poltrona Frau arreda la nuova Opera House di Oslo. 2009: Poltrona Frau in mostra al BMW Welt di Monaco. 2009: Nasce Milano Design Village. L'evento regitstra oltre 50,000 visite.

Proposte alternative

Potrebbe interessarti anche

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Ulteriori informazioni. OK