Dipinto di Luca Caccioni 1991

Codice: ARARCO0240072

non disponibile
Dipinto di Luca Caccioni 1991

Codice: ARARCO0240072

non disponibile

Dipinto di Luca Caccioni 1991

Caratteristiche

Artista:  Luca Caccioni (1962)

Epoca:  Contemporanea

Soggetto:  Composizione Astratta

Descrizione

Tecnica mista su carta. Al retro il timbro dell'artista con la firma, il titolo (non decifrato) e la data dell'opera. Caccioni, artista che è nato, si è formato e vive tuttora a Bologna, è uno dei protagonisti di una generazione che è giunta ormai ad una definitiva maturazione linguistica e occupa uno spazio di rilievo all'interno del panorama artistico contemporaneo. La sua ricerca utilizza principalmente materiali inconsueti come gli acetati, il pvc e, più recentemente, fondali scenici di opere teatrali dell'Ottocento, sui quali interviene dipingendo forme tratte da una memoria personale e dalle suggestioni provenienti da culture e periodi storici diversi. Elemento ricorrente nell'opera di Luca Caccioni è la scrittura, segno autosignificante che disegna l'opera ed è capace di raccontare pensieri; lavorando per sovrapposizione, le immagini sono costruite per addizione o sottrazione del colore sui vari supporti. Opera in cornice.

Condizione prodotto:
Prodotto in condizioni molto buone che può mostrare lievi tracce di usura; può aver subito interventi di restauro effettuati da un esperto. Cerchiamo di presentare lo stato reale nel modo più completo possibile con le foto. Qualora alcuni particolari non risultassero chiari dalle foto, fa fede quanto riportato nella descrizione.

Dimensioni cornice (cm):
Altezza: 80
Larghezza: 60
Profondità: 3

Dimensioni opera (cm):
Altezza: 77
Larghezza: 57

Informazioni aggiuntive

Artista: Luca Caccioni (1962)

Nato nel 1962 a Bologna dove attualmente vive e lavora, Luca Caccioni si forma artisticamente all'Accademia di Belle Arti della sua città. Ha insegnato all'Accademia di Belle Arti di Palermo e Brera e dal 2003 è titolare della Cattedra di Pittura all'Accademia di Belle Arti di Bologna. Agli inizi degli anni Novanta risalgono le prime importanti esposizioni nella sua città natale, con la partecipazione a Nuova Officina Bolognese alla Galleria d'Arte Moderna e con la prima personale alla Galleria Spazia. Nel corso dello stesso decennio, una serie di mostre personali in diverse gallerie italiane ed estere fanno sì che l'artista si ponga immediatamente all'attenzione del pubblico e della critica. Nel 1994 vince il Premio Michetti, la più antica e longeva iniziativa legata alla pittura dopo la Biennale di Venezia. E' del 1997 la sua prima mostra personale in uno spazio pubblico, presso la Palazzina dei Giardini della Galleria Civica di Modena; in questa occasione agisce direttamente sullo spazio esponendo un'installazione ed alcune sculture e aprendo il campo della ricerca a nuovi mezzi espressivi, secondo quella che diventerà una prassi costante della sua ricerca. Sue opere sono nelle collezioni di importanti istituzioni pubbliche e private, tra cui la Galleria d'Arte Moderna di Bologna, la Galleria Civica di Modena, la collezione della Fondazione CARISBO di Bologna, la Fondazione Unicredit, la BNL, la Fondazione VAF di Francoforte, la Permanente di Milano, il MAC di Lissone.

Epoca: Contemporanea

E' difficile definire cos'è l'Arte Contemporanea, perché essa non corrisponde ad un periodo temporale né ad una corrente artistica unica e specifica. Secondo la suddivisione dell'arte in periodi storici, il periodo dell'Arte Contemporanea avrebbe inizio dal 1789, a conclusione dell'Arte Moderna, e con l'introduzione a quel secolo, il XIX, che vede comparire un mezzo di espressione figurata nuovo e rivoluzionario, la Fotografia, e che comincia a ricercare un modo diverso di guardare alla realtà e di rappresentarla, in particolare con l'Impressionismo, che sceglie di mediare la visione della realtà con il filtro dei sentimenti che essa evoca. D'altra parte tutto il XX secolo è permeato dall'insorgere di numerose correnti pittoriche, che cercano di interpretare le istanze del presente utilizzando nuovi mezzi di produzione e adattandosi ai tempi e ai modi di vivere e che filtrano la realtà attraverso sentimenti, visioni intimiste, interpretazioni metafisiche, generando diverse molteplici correnti pittoriche. Perciò molti ritengono che l'arte contemporanea sia quella modalità di espressione artistica che tende a coinvolgere nuovi strumenti di espressione che spaziano dalle performance, alla fotografia, dall'installazione, al video, dall'elaborazione digitale, al testo, partendo quindi da alcune correnti di avanguardia del XX secolo ed arrivando sino ai giorni nostri. Attenzione però: fino ad oggi non è mai scomparsa, in nessun secolo, nella produzione artistica pittorica una ampia rappresentanza di artisti che hanno scelto di rimanere fedeli alla tecnica pittorica più tradizionale, così come alla rappresentazione della realtà in modo più conforme e oggettivo possibile, che quindi si possono ritenere Contemporanei solo in un'accezione più temporale, cioè perché vissuti negli ultimi decenni del periodo storico in corso.

Soggetto: Composizione Astratta

Altri clienti hanno cercato:

Arte Contemporanea, tecnica mista, composizione astratta, arte novecento, arte contemporanea, arte astratta, pittori italiani quadri olio su tela paesaggi..

Se sei un appassionato d'arte, non perderti i nostri approfondimenti sul Blog Arte Di Mano in Mano e su FineArt by Di Mano in Mano - Arte:

Leggi di più Ecco alcuni tra i principali articoli:
Vedute
Falsi nell'arte antica
Un messaggio di fiducia per ripartire
La potenza espressiva dell'arte figurativa etiope
Breve Storia del Collezionismo
Giorgio Upiglio, maestro dei libri d'artista
Matthias Withoos detto "Calzetta bianca"
San Rocco pensaci tu - Classic Monday

Sapevi che l'arte può essere anche un ottimo investimento (e non solo per grandi portafogli)?
L'Arte tra Collezionismo e Investimento
FineArt: Arte come investimento

Dai un'occhiata alle nostre rubriche di divulgazione sull'arte:
Epoche
Lavorazioni e tecniche
Mostre ed Eventi
Protagonisti

Proposte alternative
Potrebbe interessarti anche