prezzo

200 € 9800 € Applica

soggetto

dimensioni


27 cm 253 cm

33 cm 393 cm

2 cm 12 cm
Applica

ordina per

Grande Paesaggio con Scena di Caccia
ARTPIT0001449
Grande Paesaggio con Scena di Caccia

La caccia al Cinghiale

ARTPIT0001449
Grande Paesaggio con Scena di Caccia

La caccia al Cinghiale

Olio su tela. La scena, ambientata alle pendici di un monte, presso le rive di un fiume ove è intento all'opera un pescatore con la lenza, è centrata sul movimentato e ricco gruppo di figure di cacciatori, vestiti alla foggia di cavalieri, che armati di spade e lance e con l'aiuto dei cani, danno il colpo finale al cinghiale ormai ferito e agonizzante. Il grande formato evidenzia la committenza importante, sottolineata anche dall'abbinamento a dipinto simile. Lo stile rimanda alla pittura del nord-ovest italiano; quadri di tal formato e di tali soggetti, spesso in coppia, si trovavano diffusamente nei piccoli castelli piemontesi e lombardi: ad esempio, nell'inventario del 1739 del castello di Orio Canavese (a nord di Torino) sono descritti, nel salone centrale, “due quadri grandi bislonghi rapresentanti due caccie una del Cervo, e l'altra del Cinghiale senza cornici”, che poi si ritrovano, dopo vendite successive in altri inventari. Restaurato e ritelato. Presentato in cornice in stile.

Nel Carrello

9.800,00€

Nel Carrello
Paesaggio con Composizione di Frutta e Uccello
ARARPI0141151
Paesaggio con Composizione di Frutta e Uccello

ARARPI0141151
Paesaggio con Composizione di Frutta e Uccello

Olio su tela. La composizione non è una tradizionale natura morta perchè la frutta (uva e mele) e l'uccello sono inseriti in un ampio paesaggio, come suoi elementi aggiunti in primo piano; alle loro spalle si apre una campagna verdeggiante con un borgo sulla collina. Restaurato e ritelato, il dipinto è presentato in cornice in stile.

Nel Carrello

4.000,00€

Nel Carrello
Antonio Francesco Peruzzini attribuibile a
ARARPI0131571
Antonio Francesco Peruzzini attribuibile a

Paesaggio con Figure al Fiume

ARARPI0131571
Antonio Francesco Peruzzini attribuibile a

Paesaggio con Figure al Fiume

Olio su tela. L'ampio paesaggio è centrato sul fiume che scorre nella valle ricca di vegetazione. Lungo il suo corso, in primo piano, alcune donne stanno lavando i panni. I tratti pittorici, veloci e poco aggregati, rimandano alla produzione di Antonio Francesco Peruzzini, appartenente a famiglia di pittori originaria di Pesaro, comprendente il padre Domenico e i figli Giovanni, Antonio Francesco e Paolo, attivi in ambito marchigiano e in città italiane come Roma, Bologna, Torino e Milano, durante il XVII secolo e il primo quarto del XVIII. La produzione di Antonio Francesco è spesso associata a quella del fratello Giovanni, avendo i due lavorato insieme. Antonio Francesco si specializzò nella pittura di paesaggio, subendo l'influenza di Salvator Rosa e di paesaggisti come Pietro Montanini e Pandolfo Reschi, e ulteriori influssi gli vennero anche da pittori nordici attivi in Italia, soprattutto da Pieter Mulier detto il Tempesta. Nelle sue prime opere si distingue già l'originalità della sua pittura data una stesura rapida e da un timbro cromatico intenso e brillante. Dal principio degli anni Novanta iniziò il lungo legame artistico di Antonio Francesco Peruzzini con Alessandro Magnasco, in seguito al loro incontro avvenuto a Milano, ove il Peruzzini si era stabilito; da questo periodo in poi la sua pittura sembra sfaldarsi, attraverso forme che si fanno più dinamiche e leggere, quasi fantastiche, per approdare infine ad uno stile improntato ad una sempre maggiore disgregazione delle forme della natura ed al loro movimento. Restaurata e ritelata, l'opera è presentata in cornice primi '900.

Nel Carrello

5.800,00€

Nel Carrello
Mentore Silvani
SELECTED
SELECTED
ARAROT0147772
Mentore Silvani

Paesaggio Innevato con Figure 1872

ARAROT0147772
Mentore Silvani

Paesaggio Innevato con Figure 1872

Olio su tela. Firmato, datato 1872 e localizzato Parma in basso a destra. E' un grande paesaggio invernale di forte impatto scenico, che ben si inserisce nel tradizionalismo scenografico proprio della pittura di Mentore Silvani, artista nativo di Traversetolo (Parma), pittore paesaggista ma noto anche come scenografo. Nella scena, spruzzata del bianco di una breve nevicata che crea quella tipica atmosfera invernale rarefatta e silenziosa, tra alberi spogli e secchi, si snoda una strada sterrata percorsa da un viandante; a destra una costruzione diroccata con il lavatoio ove attinge acqua una donna; al centro una colonnina su cui è montata un'immagine sacra. Formatosi nella sua città natale, il Silvani partecipò alle esposizioni dell'Incoraggiamento di Parma a partire dal 1864 , ed è prevalentemente nella sua città che si ritrovano oggi le sue opere (presso il Comune di Parma, la Galleria Nazionale , il Liceo artistico Paolo Toschi) ; espose peraltro anche a Milano (1872) e a Firenze (1875). Formatosi come scenografo alla scuola di Gerolamo Magnani, il Silvani svolse tale incarico a Parma ma anche a Venezia a partire dal 1871. La sua produzione pittorica, che annovera paesaggi prevalentemente rurali della campagna parmense, è sempre caratterizzata dalla fedeltà al dato reale. L'opera qui proposta è presentata in cornice coeva.

Telefona

Trattativa in sede

Telefona
Scena Bacchica
ARARPI0132215
Scena Bacchica

ARARPI0132215
Scena Bacchica

Olio su tela. Scuola Nord-europea. Il dipinto dai toni pacati, propone allo spettatore, impersonato dalla figura dell'uomo in basso a destra che osserva arrampicato sul ramo di un albero, una scena di intrattenimenti orgiastici tra uomini e donne in un paesaggio che evoca l'Eden con animali liberi e in pace (il pavone, i conigli..). Tra gli altri, sulla sinistra un bambino sta giocando con delle bolle di sapone: è evidente l'intento di contrapporre la fugacità della vita ai piaceri dei sensi; in alto, sulle nubi, osserva la scena una divinità, Chronos, il dio del tempo, che con la sua falce sottolinea la mortalità umana. Un 'etichetta sulla cornice attribuisce l'opera al fiammingo Philippe- Augustin Immenraet (1627-1679), per la vicinanza del soggetto paesaggistico al suo stile. L'opera, restaurata e ritelata, presenta una caduta di colore centrale. E' presentata in cornice in stile.

Nel Carrello

7.200,00€

Nel Carrello
Lino Baccarini
ARARNO0133338
Lino Baccarini

I Girovaghi

ARARNO0133338
Lino Baccarini

I Girovaghi

Olio su cartone pressato. Firmato in basso a destra. Al retro il titolo. Originario di Mantova ma formatosi artisticamente all'Accademia di Brera, come allievo di Cesare Tallone, Lino Baccarini espose alla Biennale milanese e poi in tutta Italia, distinguendosi soprattutto come ritrattista, anche di personalità celebri. L'opera propone un paesaggio di pianura coltivata, con una fila di carri di girovaghi che avanzano lentamente sulla strada in mezzo ai campi. E' presentato in cornice in stile.

Nel Carrello

480,00€

Nel Carrello
Raoul Viviani
ARARNO0146524
Raoul Viviani

La Strada di Campagna

ARARNO0146524
Raoul Viviani

La Strada di Campagna

Olio su faesite. Firmato in basso a sinistra. Trasferitosi da piccolo con la famiglia a Milano, nel 1898, ancora molto giovane, Raoul Viviani si iscrive all'Accademia di Brera, dove studia sotto la guida di Giuseppe Mentessi (1857-1931). Contemporaneamente frequenta la scuola di nudo della Famiglia Artistica, con la quale espone per la prima volta a soli 17 anni, riscuotendo subito un grande successo di pubblico e di critica, come pittore di paesaggio dalla forte personalità e modernità e per il suo originalissimo stile caratterizzato da forti sperimentazioni cromatiche. Nel 1912 partecipa alla biennale di Venezia e partecipa successivamente a numerose mostre nazionali ed internazionali. Dal 1926 inizia la sua carriera nel campo della critica d'arte, scrivendo per diverse testate giornalistiche, ma la sua opposizione al fascismo lo porta a scegliere l'esilio volontario: nel 1931 si trasferisce in Uruguay, ove fonda e dirige l'Accademia di Belle Arti di Montevideo. Rientrato a Milano nel 1937, riprende la sua attività sia pittorica che di critico. Negli anni '50 si trasferisce a Rapallo per motivi di salute e vi resta sino alla morte. Originalissimo paesaggista, che si cimenta nella pittura d olio ma anche nell'acquarello e nell' incisione, si avvicina molto alla pittura divisionista sviluppando però una sua tecnica personale, caratterizzata da sottilissimi filamenti di colore dalla forma di sottili virgole, che definiscono le strutture dei suoi paesaggi. Con il suo trasferimento in Liguria, diventa protagonista delle sue opere il paesaggio ligure i e anche la sua tecnica muta, allontanandosi dall'originale divisionismo per aprirsi ad una pennellata ampia e sommaria, che sfocia infine nell'ultimo periodo in una produzione di nature morte dai colori violenti e contrastanti. In quest'opera in cui ben si apprezza la caratteristica tecnica del Viviani, lungo il sentiero di campagna che costeggia il canale, compare una figura di donna, che costituisce un'eccezione nella sua produzione, solitamente piva di elementi figurativi. Opera in cornice.

Nel Carrello

800,00€

Nel Carrello
Paesaggio con Figure
ARARPI0126908
Paesaggio con Figure

ARARPI0126908
Paesaggio con Figure

Olio su tela. Su un sentiero di campagna è descritta una scena di seduzione: una giovane donna in piedi accenna a mostrare il proprio corpo all'uomo seduto a riposare con la compagna; mentre lui distoglie lo sguardo, la moglie fissa accorata la giovane meretrice, trattenendo il compagno per la mano. Sul sentiero spuntano altri viandanti. Forse di significato allegorico, il dipinto sottolinea il contrasto tra la freschezza, la luminosità e l'ardore del giovane corpo femminile, la cui bellezza viene ostentata, e la forma mal definita, infagottata, quasi nascosta dei corpi dei due anziani. Sul retro del dipinto è riportata a matita un'ipotesi di attribuzione a Giuseppe Gambarini (1680-1725). Nonostante la dubbia attribuzione, il dipinto è ben realizzato nella qualità pittorica e nella resa del soggetto. Restaurato e ritelato, è presentato in cornice antica riadattata.

Nel Carrello

2.200,00€

Nel Carrello
Paesaggio con Sosta dei Cavalli
ARARPI0117714
Paesaggio con Sosta dei Cavalli

ARARPI0117714
Paesaggio con Sosta dei Cavalli

Olio su tela. La grande scena è ambientata all'entrata di un villaggio in prossimità di una sosta per i cavalli: numerosi cavalieri sono fermi con le loro bestie, a cui provvedono i servitori e i villani che riempiono di fieno la mangiatoia; uno dei servitori, sulla destra, fa abbeverare gli animali nel corso d'acqua che scorre lì vicino. Di sfondo, le case del villaggio disposte lungo il fiume, che a destra sfocia poi nel paesaggio collinare. Si tratta di un'opera realizzata con grande probabilità da un autore fiammingo operante in Lombardia. Alcuni richiami del vestiario e della costruzione indicano per certo la contaminazione nord-europea, mentre altri particolari indicano la localizzazione lombarda di realizzazione. Il dipinto proviene da una prestigiosa dimora storica di famiglia nobile lombarda. Ancora in prima tela, presenta nella fascia più bassa alcuni tagli. E' presentato in sottile cornice coeva.

Telefona

Trattativa in sede

Telefona
Paesaggio con Figure
ARARNO0104208
Paesaggio con Figure

ARARNO0104208
Paesaggio con Figure

Olio su tela. Scuola italiana. Firmato G. Bossi in basso a destra. Il grande paesaggio propone a destra lo scorcio di un laghetto con cigni, in mezzo ad una verdeggiante campagna; sulla sinistra, una coppia sul sentiero sta accedendo ad una struttura architettonica, una dépendance della villa di cu si intravvede solo un angolo in alto. Suggestivo e di atmosfera bucolica, il dipinto è presentato in cornice dorata coeva.

Nel Carrello

580,00€

Nel Carrello
Grande Paesaggio con scena di Caccia
ARTPIT0001457
Grande Paesaggio con scena di Caccia

Caccia al Cervo

ARTPIT0001457
Grande Paesaggio con scena di Caccia

Caccia al Cervo

Olio su tela. La scena, ambientata in una campagna boschiva, presso della rovine architettoniche, è centrata sul movimentato e ricco gruppo di figure di cacciatori, vestiti alla foggia di cavalieri, che armati di spade e lance e con l'aiuto dei cani, danno il colpo finale al cervo ormai ferito e agonizzante. Il grande formato evidenzia la committenza importante, sottolineata anche dall'abbinamento a dipinto simile. Lo stile rimanda alla pittura del nord-ovest italiano; quadri di tal formato e di tali soggetti, spesso in coppia, si trovavano diffusamente nei piccoli castelli piemontesi e lombardi: ad esempio, nell'inventario del 1739 del castello di Orio Canavese (a nord di Torino) sono descritti, nel salone centrale, “due quadri grandi bislonghi rapresentanti due caccie una del Cervo, e l'altra del Cinghiale senza cornici”, che poi si ritrovano, dopo vendite successive in altri inventari. Restaurato e ritelato. Presentato in cornice in stile.

Nel Carrello

9.800,00€

Nel Carrello
Paesaggio fluviale con figure di boscaioli
ARARPI0148396
Paesaggio fluviale con figure di boscaioli

ARARPI0148396
Paesaggio fluviale con figure di boscaioli

Olio su tela. Nella scena, ambientata in una campagna presso un corso d'acqua, alcuni boscaioli sono intenti a tagliare tronchi d'albero, per affidarli al corso d'acqua; sulla sinistra, in secondo piano, donne e fanciulli portano il pasto. La tela propone un paesaggio ben definito e ricco di elementi, in cui si inseriscono figure umane invece piuttosto sfumate, pressochè monocrome quelle a sinistra, quali elementi accessori nella scena. Restaurato e ritelato, il dipinto è presentato incorniciata con listello.

Nel Carrello

950,00€

Nel Carrello
Paesaggio con Figure
ARARPI0159214
Paesaggio con Figure

ARARPI0159214
Paesaggio con Figure

Olio su tela. Il dipinto, realizzato nella prima metà del '900, riprende nel soggetto e nella modalità pittorica le opere paesaggistiche: in un paesaggio ricco di vegetazione e con cime di sfondo, una giovane popolana chiede la carità ad alcuni viandanti che si riposano sul ciglio della strada, in prossimità di un arco in pietra. La tela è stata sottoposta ad invecchiamento ed è presentata in cornice di fine '800.

Nel Carrello

350,00€

Nel Carrello
Paesaggio con Pescatori al Fiume
ARARPI0149624
Paesaggio con Pescatori al Fiume

ARARPI0149624
Paesaggio con Pescatori al Fiume

Olio su tela. Scuola italiana del XVIII secolo. Si tratta di un ampio paesaggio collinare, ricco di vegetazione e attraversato da un piccolo corso d'acqua, lungo il quale due uomini, al centro della scena in basso, stanno pescando presso una pozza d'acqua. Sopra di essi un cielo carico di nuvoloni, che sfumano in lontananza evocando piogge imminenti. Restaurato e ritelato, il dipinto è presentato in cornice dorata di metà '900.

Nel Carrello

3.000,00€

Nel Carrello
Dipinto di Paesaggio con Figure
novità
ARARPI0057155
Dipinto di Paesaggio con Figure

ARARPI0057155
Dipinto di Paesaggio con Figure

Olio su tela. Scuola centro-Italia. Un paesaggio montuoso, sfumato a sinistra e incorniciato dalle fronde del grande albero in primo piano, che occupa tutto il quadrante superiore destro del dipinto, è di sfondo ad una scena drammatica sul sentiero in basso al centro, ove alcune piccole figure raccontano probabilmente un agguato nel bosco, alla svolta della strada. Già restaurato e ritelato. Presentato in cornice di fine '800.

Nel Carrello

1.500,00€

Nel Carrello
Jean-Pierre Thénot
ARAROT0124717
Jean-Pierre Thénot

Il Lago di Lucerna

ARAROT0124717
Jean-Pierre Thénot

Il Lago di Lucerna

Litografia a colori. Firmata in basso a sinistra. Jean-Pierre Thénot è stato un pittore francese disegnatore e incisore, autore di trattati sulla pittura. La litografia propone uno scorcio paesaggistico che si apre a destra su un ampio lago, probabilmente il lago di Lucerna; sulla sinistra la scena è occupata da un casolare rustico e animata da figure. La litografia fa parte di una serie di scorci paesaggistici della Svizzera. L'opera è presentata in cornice dorata coeva.

Nel Carrello

480,00€

Nel Carrello
Figure in Giardino
novità
ARARNO0064543
Figure in Giardino

ARARNO0064543
Figure in Giardino

Olio su tela. Scuola centro-europea. In basso a destra è presente firma non identificabile. Giovani donne e gentiluomini son ritratti seduti sull'erba in un sottobosco verdeggiante. Spiccano gli abiti a colori vivaci delle fanciulle, sul verde della natura che le circonda. Già sottoposto a restauro, il dipinto presenta alcune piccole cadute di colore. E' presentato in cornice coeva, che necessita di restauro per mancanze.

Nel Carrello

800,00€

Nel Carrello
Jean-Pierre Thénot
ARAROT0124718
Jean-Pierre Thénot

Paesaggio Svizzero

ARAROT0124718
Jean-Pierre Thénot

Paesaggio Svizzero

Litografia a colori. Firmata in basso a destra. Jean-Pierre Thénot è stato un pittore francese disegnatore e incisore, autore di trattati sulla pittura. La litografia propone uno scorcio paesaggistico di montagna: in primo piano a destra uno chalet cin cui si offre ristoro ai viandanti che transitano sul sentiero; il paesaggio spazia poi su un ampia catena montuosa, presumibilmente quella delle Alpi, tra le cui vette si apre un lago. La litografia fa parte di una serie di scorci paesaggistici della Svizzera. L'opera è presentata in cornice dorata coeva.

Nel Carrello

480,00€

Nel Carrello
Figura con Cane
novità
ARARPI0057306
Figura con Cane

Dipinto sotto Vetro

ARARPI0057306
Figura con Cane

Dipinto sotto Vetro

Dipinto sottovetro. In un paesaggio di campagna, alle porte di un casolare, un uomo che porta una lampada ad olio e tiene una lancia si addentra fuori del sentiero, forse a caccia, seguito dal cane. La costruzione e il paesaggio sono di tipo nordico. Il dipinto è presentato in cornice in stile.

Nel Carrello

450,00€

Nel Carrello
Carlo Balestrini
ARARNO0125579
Carlo Balestrini

Paesaggio con Pastore e Gregge

ARARNO0125579
Carlo Balestrini

Paesaggio con Pastore e Gregge

Olio su cartone. Firmato in basso a sinistra. L'artista milanese Carlo Balestrini predilesse, nella sua produzione di impronta impressionista, due soggetti: gli scorci di Milano e della sua periferia popolare, e i cavalli, raffigurati sia in campagna che nei parchi cittadini. In quest'opera propone invece uno scorcio della campagna in cui scorre un ruscello a cui si sta abbeverando un gregge. L'opera è presentata in cornice coeva.

Nel Carrello

320,00€

Nel Carrello