Arte

prezzo

90 € 18000 € Applica

dimensioni opera


7 cm 253 cm

9 cm 393 cm

0 cm 550 cm
Applica

artista

Arte

FineArt

Nel nostro catalogo puoi trovare Opere d’Arte del XVI° secolo fino ai giorni nostri. Nella nostra galleria d’arte online è presente un importante e raffinata selezione di quadri antichi, arte contemporanea e sculture con cui potrai arricchire la tua casa.


 

 

ordina per

Nettuno e Anfitrite
novità
ARARPI0126905

Nettuno e Anfitrite

ARARPI0126905

Nettuno e Anfitrite

Olio su tela. Scuola italiana. La scena racconta il mito greco di Nettuno e Anfitrite: costei era una bellissima nereide (cioè una divinità marina) di cui Nettuno, dio dei mari, si innamorò perdutamente e decise di volerla come sua sposa: la fece rapire da un delfino e la fece sua moglie, nonchè regina del suo regno. Nell'arte Anfitrite e Nettuno sono spesso raffigurati insieme sul carro del dio, che solca il mare trainato da cavalli rampanti, e circondati da tritoni e altre creature marine. Restaurato e ritelato, il dipinto è presentato in cornice dorata di fine '800.

Nel Carrello

2.200,00€

Nel Carrello
Ritratto di Bambina con Gatto
novità
ARARNO0127592

Ritratto di Bambina con Gatto

ARARNO0127592

Ritratto di Bambina con Gatto

Olio su tela. Scuola centro-europea. Firmato in basso a destra (firma non identificabile). Leggiadro e luminoso ritratto di bambina che tiene tra le mani un mazzolino di violette e porta sulla spalla un gattino bianco; di sfondo, sfumato, un paesaggio di campagna con fiume. L'opera è presentata in cornice coeva.

Nel Carrello

480,00€

Nel Carrello
Ritratto maschile
novità
ARAROT0125969

Ritratto maschile

ARAROT0125969

Ritratto maschile

Olio su tela. Il gentiluomo tiene in mano un cartiglio in cui, insieme al nome che lo identifica in Alessio Ant.(onio) Rota, è specificato che egli "ama profondamente la religione, la famiglia, la patria". Il dipinto, restaurato, è presentato in cornice in stile.

Nel Carrello

280,00€

Nel Carrello
Giuseppe Viola
novità
ARARCO0129057

Giuseppe Viola

Natura morta da via Casseria

ARARCO0129057

Giuseppe Viola

Natura morta da via Casseria

Olio su tela. Firmato in basso a destra. Al retro sul telaio è presente il titolo. Giuseppe Viola, pittore di origini siciliane ma nato e cresciuto anche artisticamente a Milano, ove poi ha sempre lavorato, dopo una prima fase di nature morte e paesaggi milanesi, ha iniziato a realizzare mix di sabbie, colore, colle, che lo hanno portato a creare volti dal sapore vissuto, paesaggi marini che prendono vita con la sabbia. Da quel momento le sue opere dall'impatto materico rappresenteranno l'unicum per la sua produzione. Nel 1968 conosce Dino Buzzati: è con lui che nel 1969 dà vita al "Manifesto dell'Imagismo pittorico", divenendo caposcuola di quella corrente, appunto l'Imagismo, nata dalla trasposizione della poetica imagista di Ezra Pound (1885-1972) rimasta confinata sino ad allora e per un cinquantennio nel mondo letterario. L'Imagismo vuole rompere con ogni schema e ogni forma di linearità di espressione. Da quel momento ha inizio per Viola la produzione delle opere “collage”, che lo hanno portato a realizzare opere dalle forme geometriche utilizzando radica, vetro, pelle, plastica. Dal 1980 ha cominciato a cimentarsi anche con la scultura. Viola ha sempre mantenuto il legame con la sua terra d'origine, che ha raccontato anche nelle sue opere. Il dipinto proposto è presentato in cornice.

Nel Carrello

260,00€

Nel Carrello
Composizione di Fiori in Vaso blu 1947
novità
ARARNO0127583

Composizione di Fiori in Vaso blu 1947

ARARNO0127583

Composizione di Fiori in Vaso blu 1947

Olio su cartone. Firma non identificata in basso a sinistra, con data 1947. Vivace composizione di crisantemi variopinti, i cui colori nelle gamme dei giallo-rossi ben contrastano con il blu del vaso e risaltano su uno sfondo azzurrino indefinito. Il dipinto è presentato in cornice coeva, con mancanze.

Nel Carrello

240,00€

Nel Carrello
Ritratto del vescovo di Lodi
novità
ARAROT0125968

Ritratto del vescovo di Lodi

ARAROT0125968

Ritratto del vescovo di Lodi

Olio su tela. In alto è indicato il nome del prelato raffigurato: "Joan. Bap.ta Rota Episcopus Laudentium", ovvero il vescovo di Lodi Giovanni Battista Rota (1834-1913) ed eletto alla carica episcopale nel 1888. Il ritratto è presentato in cornice in stile.

Nel Carrello

280,00€

Nel Carrello
Noel Quintavalle (Noelqui)
novità
ARARNO0126879

Noel Quintavalle (Noelqui)

Marmittone si Sposa 1950

ARARNO0126879

Noel Quintavalle (Noelqui)

Marmittone si Sposa 1950

Olio su tela. Firmato e datato in basso a sinistra. Al retro è presente cartiglio della Galleria Ranzini di Milano, relativo a mostra personale dell'artista tenutasi nel novembre 1950, che indica il titolo dell'opera. Si tratta di originale e insolito soggetto del pittore ligure, che si ispira ad un fumetto pubblicato a partire dal 1928 sul Corriere dei piccoli, che racconta le avventure del soldato semplice Marmittone, un tipo non troppo sveglio ma di buona volontà che, per via di gaffes o semplicemente per pura sfortuna, finisce in prigione alla fine di ogni avventura. L'opera di Noelqui è di tipo fantastico: ai due protagonisti della scena, Marmittone e la sua sposa, sono affiancati personaggi dalle sembianze di animali, il contesto è rappresentato con casette geometricamente definite con semplici contorni, i colori sono vivaci e allegri. Pare quasi l'illustrazione di un racconto per bambini, che rimanda all'attività di scrittore, anche di fiabe e novelle, in cui si cimentò il Noelqui. Noel Quintavalle (noto con lo pseudonimo Noelqui), nativo di Ferrara ma cresciuto e formatosi artisticamente a Milano, fu artista poliedrico. Laureato in architettura, si formò alle arti da autodidatta, ma dopo la grande guerra a cui partecipò attivamente, si distinse velocemente ed espose in numerose mostre nazionali e internazionali; nel frattempo svolse anche quell' attività letteraria già sopracitata, pubblicando vari volumi (satira, fiabe, novelle memorie della guerra) e si cimentò anche con la scultura e la xilografia. La sua produzione pittorica, iniziata come divisionista, fu poi influenzata dalla sintesi della pittura moderna. I soggetti a lui più cari furono il ritratto e il paesaggio. L'opera presentata è in cornice coeva, con qualche piccola mancanza.

Nel Carrello

2.400,00€

Nel Carrello
Noel Quintavalle
novità
ARARNO0126876

Noel Quintavalle

Fiori Gialli in Vaso con cornice, 1947

ARARNO0126876

Noel Quintavalle

Fiori Gialli in Vaso con cornice, 1947

Olio su tela. Firmato e datato in basso a sinistra. Composizione di margherite gialle in vaso, con cornice portafoto retrostante. Noel Quintavalle,(noto con lo pseudonimo Noelqui), nativo di Ferrara ma cresciuto e formatosi artisticamente a Milano, fu artista poliedrico. Laureato in architettura, si formò alle arti da autodidatta, ma dopo la grande guerra a cui partecipò attivamente, si distinse velocemente ed espose in numerose mostre nazionali e internazionali; nel frattempo svolse anche attività letteraria pubblicando vari volumi (satira, fiabe, novelle memorie della guerra) e si cimentò anche con la scultura e la xilografia. La sua produzione pittorica, iniziata come divisionista, fu poi influenzata dalla sintesi della pittura moderna. I soggetti a lui più cari furono il ritratto (con predilezione per le figure femminili particolari, quali le ballerine) e il paesaggio. E' degli anni '40 la sua produzione di soggetti floreali, legata al periodo in cui recuperò il bisogno di interiorità, avvicinandosi ai concetti estetici dell'arte del “Novecento”. L'opera è presentata in cornice coeva.

Nel Carrello

1.100,00€

Nel Carrello
Noel Quintavalle (Noelqui)
novità
ARARNO0126882

Noel Quintavalle (Noelqui)

Papaveri in Vaso 1948

ARARNO0126882

Noel Quintavalle (Noelqui)

Papaveri in Vaso 1948

Olio su tela. Firmato e datato in basso a sinistra. Composizione di papaveri in vaso, con Madonnina in ceramica sulla parete retrostante. Noel Quintavalle (noto con lo pseudonimo Noelqui), nativo di Ferrara ma cresciuto e formatosi artisticamente a Milano, fu artista poliedrico. Laureato in architettura, si formò alle arti da autodidatta, ma dopo la grande guerra a cui partecipò attivamente, si distinse velocemente ed espose in numerose mostre nazionali e internazionali; nel frattempo svolse anche attività letteraria pubblicando vari volumi (satira, fiabe, novelle memorie della guerra) e si cimentò anche con la scultura e la xilografia. La sua produzione pittorica, iniziata come divisionista, fu poi influenzata dalla sintesi della pittura moderna. I soggetti a lui più cari furono il ritratto (con predilezione per le figure femminili particolari, quali le ballerine) e il paesaggio. E' degli anni '40 la sua produzione di soggetti floreali, legata al periodo in cui recuperò il bisogno di interiorità, avvicinandosi ai concetti estetici dell'arte del “Novecento”. L'opera è presentata in cornice coeva.

Nel Carrello

1.100,00€

Nel Carrello
Paesaggio con Figure
novità
ARARPI0126908

Paesaggio con Figure

ARARPI0126908

Paesaggio con Figure

Olio su tela. Su un sentiero di campagna è descritta una scena di seduzione: una giovane donna in piedi accenna a mostrare il proprio corpo all'uomo seduto a riposare con la compagna; mentre lui distoglie lo sguardo, la moglie fissa accorata la giovane meretrice, trattenendo il compagno per la mano. Sul sentiero spuntano altri viandanti. Forse di significato allegorico, il dipinto sottolinea il contrasto tra la freschezza, la luminosità e l'ardore del giovane corpo femminile, la cui bellezza viene ostentata, e la forma mal definita, infagottata, quasi nascosta dei corpi dei due anziani. Sul retro del dipinto è riportata a matita un'ipotesi di attribuzione a Giuseppe Gambarini (1680-1725). Nonostante la dubbia attribuzione, il dipinto è ben realizzato nella qualità pittorica e nella resa del soggetto. Restaurato e ritelato, è presentato in cornice antica riadattata.

Nel Carrello

2.200,00€

Nel Carrello
Ritratto di Giovanni Battista Bonanomi 1708
novità
ARARPI0128599

Ritratto di Giovanni Battista Bonanomi 1708

ARARPI0128599

Ritratto di Giovanni Battista Bonanomi 1708

Olio su tela. Scuola bergamasca. Intenso lo sguardo del gentiluomo ritratto, che si presentata con la sua redingote azzurra e la parrucca di rappresentanza. Al retro della tela il personaggio è identificato in "Gioanni Baptista Bonanome, nato anno 1660 a dì primo 7mbre, ritratto ano 1708 il dì 16 luglio. Mazzari pinxit". Il cognome Bonanomi rimanda famiglia lombarda, essendo diffuso soprattutto nel lecchese, nel milanese, nel comasco ed a Bergamo. Il ritratto, ancora in prima tela, è in buone condizioni, presenta solo alcune piccole cadute di colore prevalentemente in corrispondenza della spalla sinistra. E' presentato in cornice dorata di fine '800.

Nel Carrello

2.300,00€

Nel Carrello
Paesaggio Lacustre
novità
ARARNO0128706

Paesaggio Lacustre

ARARNO0128706

Paesaggio Lacustre

Olio su tela. Firmato Bertrand in basso a destra. Gradevole scorcio dell'ingresso di un rivo nel lago; il gioco dei rami degli alberi sulla riva crea un arco verde nel punto di transito del corso d'acqua. Al retro presenti alcuni piccoli rattoppi. E' presentato in cornice in stile.

Nel Carrello

340,00€

Nel Carrello
Noel Quintavalle (Noelqui)
novità
ARARNO0126880

Noel Quintavalle (Noelqui)

Paesaggio 1927

ARARNO0126880

Noel Quintavalle (Noelqui)

Paesaggio 1927

Olio su tela. Firmato e datato in basso a sinistra. Al retro è presente cartiglio con l'indirizzo dello studio dell'artista e il titolo dell'opera; a matita è presente inoltre annotazione del proprietario (anch'egli pittore) "Dono dell'autore, 19-03-1930". Noel Quintavalle (noto con lo pseudonimo Noelqui), nativo di Ferrara ma cresciuto e formatosi artisticamente a Milano, fu artista poliedrico. Laureato in architettura, si formò alle arti da autodidatta, ma dopo la grande guerra a cui partecipò attivamente, si distinse velocemente ed espose in numerose mostre nazionali e internazionali; nel frattempo svolse anche attività letteraria pubblicando vari volumi (satira, fiabe, novelle, memorie della guerra) e si cimentò anche con la scultura e la xilografia. La sua produzione pittorica, iniziata come divisionista, fu poi influenzata dalla sintesi della pittura moderna. I soggetti a lui più cari furono il ritratto (con predilezione per le figure femminili particolari, quali le ballerine) e il paesaggio. Il paesaggio qui presentato - uno scorcio collinare, con una ampia veduta che si apre dal sentiero sotto l'albero frondoso - appartiene al periodo del Noelqui ancora vicino al Divisionismo, in cui egli utilizzava una tecnica a pennellate piccole, quasi puntiformi, dando una maggiore luminosità e circondando ogni elemento o figura di una magica aura. L'opera è presentata in cornice coeva.

Nel Carrello

2.400,00€

Nel Carrello
Ritratto di Nobildonna
novità
ARARPI0125328

Ritratto di Nobildonna

ARARPI0125328

Ritratto di Nobildonna

Olio su tela. Scuola lombarda. Il ritratto ovale della nobildonna mette in risalto la ricchezza del corsetto damascato e dei pizzi delicati ma anche la severa acconciatura e la rigida compostezza dello sguardo e della posa; la dama si drappeggia intorno alle spalle un manto rosso, che trattiene con la mano paffuta. Restaurato e ritelato, il dipinto è presentato in cornice di inizio '900.

Nel Carrello

3.600,00€

Nel Carrello
Noel Quintavalle (Noelqui)
novità
ARARNO0126878

Noel Quintavalle (Noelqui)

Vaso di Fiori 1949

ARARNO0126878

Noel Quintavalle (Noelqui)

Vaso di Fiori 1949

Olio su tela. Firmato e datato in basso a sinistra. Composizione di fiori rosa in vaso, che si riflette nello specchio retrostante. Noel Quintavalle (noto con lo pseudonimo Noelqui), nativo di Ferrara ma cresciuto e formatosi artisticamente a Milano, fu artista poliedrico. Laureato in architettura, si formò alle arti da autodidatta, ma dopo la grande guerra a cui partecipò attivamente, si distinse velocemente ed espose in numerose mostre nazionali e internazionali; nel frattempo svolse anche attività letteraria pubblicando vari volumi (satira, fiabe, novelle memorie della guerra) e si cimentò anche con la scultura e la xilografia. La sua produzione pittorica, iniziata come divisionista, fu poi influenzata dalla sintesi della pittura moderna. I soggetti a lui più cari furono il ritratto (con predilezione per le figure femminili particolari, quali le ballerine) e il paesaggio. E' degli anni '40 la sua produzione di soggetti floreali, legata al periodo in cui recuperò il bisogno di interiorità, avvicinandosi ai concetti estetici dell'arte del “Novecento”. L'opera è presentata in cornice coeva.

Nel Carrello

1.100,00€

Nel Carrello
Alfredo Zoli
novità
ARARNO0128651

Alfredo Zoli

Psicopittografia 1941

ARARNO0128651

Alfredo Zoli

Psicopittografia 1941

Fotografia ritoccata. Firmata e localizzata Milano in basso a destra. Alfredo Zoli è stato un fotografo attivo a Milano in Via Manzoni 23, innovatore nel campo fotografico, che ritraeva i suoi soggetti in pose e in atteggiamenti spontanei e trattava i negativi in modo da conferire al ritratto finale l'aspetto di una acquaforte, di un carboncino o di un dipinto a olio. Per i suoi ritratti, Zoli coniò il termine "psicopittografia", un neologismo che racchiude in sé le sue intenzioni artistiche: individuazione psicologica del soggetto, maestria fotografica e intervento pittorico. Ritrattista di successo a Milano, Zoli annoverò tra i suoi committenti Luigi Pirandello, Isa Miranda, Sem Benelli, Filippo Tommaso Marinetti, Aldo Spallicci, Gilberto Govi e tanti altri personaggi della vita cultura italiana tra le due guerre e del secondo dopoguerra. Il ritratto femminile proposto è presentato in cornice.

Nel Carrello

240,00€

Nel Carrello
Ritratto Felino
novità
ARARNO0127590

Ritratto Felino

ARARNO0127590

Ritratto Felino

Olio su tela. Grande ritratto del muso di un gatto, che rientra nella produzione di ritratti di animali, attualmente molto in voga, volta a sottolineare l'amore per gli amati compagni di vita. soprattutto degli animali domestici. Di forte impatto decorativo, è ben realizzato e molto realistico.

Nel Carrello

800,00€

Nel Carrello
Carlo Balestrini
novità
ARAROT0126393

Carlo Balestrini

Nel Parco 1909

ARAROT0126393

Carlo Balestrini

Nel Parco 1909

Olio su tela. Firma, data e localizzazione a Milano in basso a sinistra. L'artista milanese Carlo Balestrini predilesse, nella sua produzione di impronta impressionista, due soggetti: gli scorci di Milano e della sua periferia popolare, e i cavalli, raffigurati sia in campagna che nei parchi cittadini. Anche in quest'opera è proposto uno scorcio di un parco in autunno, con figure di personaggi a passeggio. La tela presenta un piccolo buco centrale e segni di sporco.

Nel Carrello

640,00€

Nel Carrello
Vittorio Piano
novità
ARARNO0128652

Vittorio Piano

Ritratto Femminile

ARARNO0128652

Vittorio Piano

Ritratto Femminile

Pastello su carta. Firmato in basso a destra. Efficace ritratto di giovane donna, espressivo e delicato. Poco si conosce dell'artista torinese Vittorio Paino: la sua produzione pittorica comprende prevalentemente delicati paesaggi e scorci delle campagne e dei laghi del Nord Italia, ad olio o a pastello. L'opera è presentata in cornice coeva.

Nel Carrello

300,00€

Nel Carrello
Paolo Barrile
novità
ARARCO0127588

Paolo Barrile

Composizione di Riquadri Astratti 2002-2003

ARARCO0127588

Paolo Barrile

Composizione di Riquadri Astratti 2002-2003

Acrilico su tela. Si tratta di una composizione, realizzata dopo la produzione, di dodici tele quadrate (30 x 30 cm), ognuna delle quali porta al retro la data di realizzazione (anni 2002-2003), il numero di serie e il titolo; la maggior parte sono intitolate "Scrittura", giocando sulla proposta di giochi di lettere e di parole. Paolo Barrile, artista ambientalista comportamentale, si distingue per una pittura fortemente materica, che utilizza per portare messaggi di forte impatto ecologico e ambientalista; in particolare è l'artista del Messaggio Terra e dell'Arte Amplificata, in cui esprime la sua "follia ecologica" su scala planetaria. La serie "Scrittura" appartiene al suo periodo delle scritture e dei graffiti (1993-2005): in queste sue opere Barrile parte dalle tag più belle che trova per la strada, scritte di getto, e le riprende con amore, disponendole con i suoi colori e i suoi equilibri compositivi, con l'intento di salvare e tramandare ai posteri i grafiti con cui i giovani riempiono le mura delle città. Le dodici tele sono scomponibili e presentabili in ri-composizioni differenti.

Nel Carrello

1.200,00€

Nel Carrello

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Ulteriori informazioni. OK